Penny Berry e la pozione magica

Autore: Lluìs Prats

Illustrtore: Gida Carboni

Editore: Albe Edizioni

Genere: Fantasy

Data di pubblicazione: novembre 2017

Pagine: 256

Prezzo: 14,90€

Valutazione: 5/5

Penny Berry è una ragazza di dodici anni che ha sempre vissuto a Londra con gli zii: i suoi genitori sono morti in un incidente dieci anni fa. Gli zii le propongono di trascorrere l’estate dalla nonna Octavia, in Scozia: Penny inizialmente non vorrebbe andarci ma, una volta lì, scopre una realtà straordinaria: la sua famiglia discende dai antichi druidi e la nonna è un’importante autorità. Quest’ultima infatti è una DAF, Decana di Animali Fantastici, e una guaritrice: il suo compito e difendere e tutelare la sua terra, e tutti gli animali che vi abitano, dalle forze oscure.
Penny conoscerà un po’ alla volta personaggi e animali che pensava esistessero soltanto nelle leggende e nella fantasia: centauri, gargoyle, orchi, troll, unicorni e moltissime altre creature che mai avrebbe immaginato di incontrare.
D’altro canto le minacce delle forze oscure, guidate dall’Innominato, non si fanno attendere e diventano sempre più minacciose. Penny, in pochi giorni, vedrà rivoluzionata la sua vita, dovrà immagazzinare tantissime informazioni utili e imparare a conoscere le sue nuove abilità.

“Penny dormiva placidamente, pensando che l’estate sarebbe stata un po’ diversa da come l’aveva immaginata, e sognava unicorni e folletti.
Non si accorse che, per tutta la notte, Caribdis e Oribdis montarono la giardia sul tetto della sua stanza per assicurarsi che riposasse tranquilla. E non vide neanche gli occhi grandi e malvagi di una creatura del bosco che scrutava la sua finestra, né sentì i suoi grugniti. Le due gargoyle si, e una di loro volò fino alle querce da cui provenivano. Ma quando arrivò, la bestia, o quello che era, sembrava svanita nel nulla.”

È un libro scritto per i ragazzi ma sono sicuro che sarà amato anche dai più grandi: il viaggio alla scoperta di un mondo nuovo e pericoloso è una metafora dell’adolescenza molto diffusa e radicata nella cultura occidentale; una tematica che appassiona tantissimo i lettori.
Per alcuni aspetti ricorda Harry Potter, ma la trama dimostra una sua ampia autonomia e un’ambientazione unica. Anche i personaggi che popolano il decanato hanno caratteristiche fantastiche e originali. Interessanti sono anche le illustrazioni che incontriamo lungo il testo e che ci aiutano a visualizzare le creature e le scene principali.

È una saga che si fonda sui principi dell’amicizia, della libertà e dell’altruismo.
Non vediamo l’ora di leggere le nuove avventure di Penny Berry.

Le letture di Adso

Lascia un commento

Torna in alto