Get Even

Autore: Gretchen McNeil

Editore: DeA Planeta Libri

Genere: Narrativa

Data di pubblicazione: 21-07-2020

Pagine: 432

Prezzo: 15,90

Valutazione: 5/5

Memorizzate bene questo titolo: sentirete molto parlare di Get Even. Arriva in Italia il libro da cui è stata tratta la serie britannica che ha avuto un incredibile successo su Netflix. Da oggi (21 luglio 2020) il libro è acquistabile on line e in libreria, mentre dal 31 luglio la serie sarà trasmessa in Italia (su Netflix).
La storia è ambientata in uno dei più prestigiosi licei privati della costa californiana, la Bishop DuMaine: istituto curatissimo in cui l’apparenza regna sovrana e le disuguaglianze sono numerosissime. I ragazzi e le ragazze più belli, palestrati e alla moda sono ammirati da tutti ma basta niente per essere screditati per sempre. Invidie, gelosie, rivalità e derisioni sono all’ordine del giorno e bisogna avere una grande autostima per non crollare difronte alle aspre critiche degli altri ragazzi.
La crudeltà di alcuni adolescenti, e talvolta anche dei docenti, può ferire profondamente i più fragili. Per questo quattro ragazze (Kitty, Margot, Olivia e Bree) decidono di fondare un gruppo segreto, la DGM (Don’t Get Mad): il gruppo, attivo già da due anni, ha li compito di vendicare i soprusi e le umiliazioni subite dai ragazzi più indifesi.

“Kitty spinse il mento in fuori. «Don’t get mad!» gridò. Non ti arrabbiare!
Le altre tre risposero con voce forte e decisa, all’unisono.
«Get even!» Vendicati.”

Le quattro ragazze si riuniscono di nascosto, studiano i carnefici, ne scoprono i segreti e li ripagano con la stessa moneta, umiliandoli davanti a tutta la scuola.
Ovviamente l’identità delle componenti della DGM deve restare segreta, rischierebbero di essere espulse dalla scuola e di non potersi iscrivere alle migliori università.
Il preside, padre Uberti, ha creato anche un gruppo opposto, i ’Maine Men, per smascherare la DGM.

“Con una straordinaria mossa ironica, il vecchio P.U., padre Uberti, aveva reclutato un’impressionante rassegna dei bulli più vanitosi, egocentrici e avidi di potere di tutta la scuola, in pratica proprio coloro che venivano presi di mira dagli scherzi, e li aveva incaricati di scovare gli studenti che si nascondevano dietro la DGM.”

Un evento inaspettato però metterà in pericolo la DGM e l’intera scuola: uno dei bulli, scelto come bersaglio dalle ragazze della Don’t Get Mad, viene trovato ucciso.
È un modo per incastrarle? O per metterle una contro l’altra?
Sta di fatto che l’assassinio potrebbe essere chiunque, che tutta la scuola si sente in pericolo e che le ricerche sulla DGM si intensificano ancora di più.
Kitty, Margot, Olivia e Bree devono affrontare il loro passato e valutare bene le amicizie che le circondano: probabilmente il loro stesso legame rischia di spezzarsi…
Un libro coinvolgente e ben articolato che riesce a farci respirare l’aria di un liceo americano. Entriamo nella quotidianità della scuola e nelle dinamiche relazionali tra amici ed eterne rivali. Scopriamo (o meglio torniamo a vedere) i difficili rapporti tra coetanei e l’impervia costruzione della propria identità durante gli anni della adolescenza.
I personaggi sono tutti ben approfonditi, sia le protagoniste che i personaggi secondari, e, con lo scorrere delle pagine, ne conosciamo meglio il passato, le paure e i desideri.
I colpi di scena e le rivelazioni tengono il lettore con il fiato sospeso e desideroso di scoprire cosa accadrà. La scrittura è scorrevole e la trama è studiata nei minimi dettagli, non lasciando niente al caso. Aspettiamo con ansia il prossimo libro (“Get Dirty”)!!!

Le letture di Adso

Lascia un commento

Torna in alto